Diete e cosmesi

Cuore di zuppa

A Milano, uno sportello per affrontare i problemi alimentari

Negli ultimi 12 mesi l’iniziativa, nata all’interno del progetto Cuore di Zuppa, ha già aiutato oltre 120 famiglie

Bambini e alimentazione, un rapporto spesso difficile ma molto delicato. Quello che sembra un semplice capriccio può in realtà nascondere problemi alimentari o vere e proprie patologie.

Alimentazione selettiva, rifiuto o abuso del cibo, tendenza a preferire cibi spazzatura, ma anche la semplice difficoltà a tenere comportamenti corretti a tavola: sono tutti segnali di un problema che può avere risvolti seri in età adulta. Saperli riconoscere e intervenire, quanto prima, in modo efficace è fondamentale.

A Milano, per aiutare le famiglie in difficoltà e sostenere la diffusione dei corretti stili di vita, la Casa Pediatrica della convenzionata Azienda SocioSanitaria Fatebenefratelli-Sacco ospita uno sportello gratuito con psicologa a disposizione di quanti vogliano un aiuto, un consiglio o un parere. Il servizio è gestito dall’associazione liberaMente Onlus ed è attivo ogni lunedì, dalle 16.30 alle 18.30.

L’iniziativa nasce all’interno del progetto Cuore di Zuppa, che riunisce diverse associazioni impegnate sul tema dell’educazione alimentare e della promozione dei corretti stili di vita, coordinate dal Comune di Milano.

Allo sportello fisico è collegata anche una chat, attiva ogni giorno dalle 16:30 alle 18:30, accessibile sul sito www.cuoredizuppa.it alla quale rispondono due psicologhe, Francesca Maisano e Veronica Molla.

Sono già oltre 120 le famiglie che negli ultimi 12 mesi si sono rivolte alla chat, sette delle quali sono state prese in carico dalla casa Pediatrica.

Un aiuto concreto e importante per la salute e il futuro dei più piccoli.

Write A Comment