Diete e cosmesi

La dieta del sorriso

Una buona bocca, pulita e ben presentabile, favorisce sempre una buona accettazione di sé e rappresenta un’ottima fonte di consapevolezza personale; non a caso, è sempre consigliabile presentarsi adeguatamente a nuove persone con un sorriso in ordine, soprattutto in caso di colloqui di lavoro o riunioni importanti. Ma quali sono i segreti da sfoderare perché sia impeccabile?

Il primo punto da tenere in considerazione riguarda la dieta: ciò che introduciamo nel nostro organismo passa necessariamente tra le nostre fauci, per cui dovremmo accertarci che sia bilanciata e ricca di specifici nutrienti, pena il ritrovarsi con placca, carie, alitosi e altri disturbi caratterizzanti di denti e gengive.

Una buona fonte di calcio, da sempre minerale importante per la salute dei denti, può essere ritrovata in un consumo moderato di latte e latticini, a patto che non passi troppo tempo tra la loro assunzione e l’utilizzo dello spazzolino: il lattosio in essi contenuto può infatti depositarsi sullo smalto, causando probabili proliferazioni di batteri.

In mancanza di strumenti adeguati alla pulizia della bocca, può risultare utile, dopo i pasti, assumere determinati tipi di frutta, come mele o frutti di bosco: in essi sono infatti contenute specifiche sostanze antibatteriche che riescono a ridurre ampiamente la placca presente all’interno del cavo orale – fino all’80%. Se non si prevedesse di consumare la frutta a fine pasto, vi sono vegetali che svolgono un compito di valore paritario, come lattuga, bietole, spinaci e, in generale, tutte le verdure a foglia larga: essi favoriscono la secrezione di saliva, che consente una maggiore autopulizia di lingua e denti. Aggiungendo un altro ingrediente alla lista, non si possono dimenticare i pomodori, che spazzano via placca e senso della fame e regalano un buon apporto di fluoro.

Comments are closed.