Diete e cosmesi

Aceto, mille e un impiego

Un solo prodotto, tanti utilizzi, per la cura del nostro corpo dentro e fuori. Sono i vantaggi che ci vengono regalati dal consumo di aceto: 

  • antimicrobico per eccellenza da secoli, inibisce i batteri patogeni di frutta e verdura
  • combatte l’invecchiamento cellulare grazie ai suoi componenti bio-attivi
  • previene l’ossidazione e l’assorbimento delle sostanze ferrose che si generano al momento della digestione di carne rossa – grazie alle melanoidine contenute nell’aceto balsamico
  • previene la digestione totale dei carboidrati, abbassa i livelli di glucosio nel sangue per farne assorbire di più dai tessuti e aumenta la sensibilità all’insulina fino al 20%
  • favorisce il senso di sazietà e fa introdurre meno calorie
  • essendo ricco di polifenoli, è in grado di ridurre il rischio di mortalità legato a molte patologie del mondo occidentale – quello di mele abbassa i trigliceridi nel sangue e inibisce l’ossidazione del colesterolo LDL, quello “cattivo”
  • aumenta le proprietà cognitive grazie alla presenza di acido acetico che stimola la produzione di sfingolipidi, lipidi che compongono una parte rilevante dei tessuti cerebrali

Ma l’aceto ci torna utile anche in campo cosmetico, ad esempio come:

  • lucidante per capelli; l’acidità presente nel liquido fa chiudere le squame del capello, permettendogli di riflettere meglio la luce
  • schiarente per capelli; può infatti donare riflessi dorati, proprio come altri prodotti naturali come miele, birra, curcuma o camomilla
  • antiforfora; in soluzione 1:1 con acqua va versato sul cuoio capelluto senza risciacquare
  • tonico astringente; in soluzione 1:1 con acqua può essere utilizzato per riequilibrare la pelle e combattere acne e pelle grassa
  • “smacchiatore” della pelle; un mezzo bicchierino di liquido aggiunto al succo di una cipolla frullata e lasciato in posa per venti minuti al giorno per almeno quindici giorni, aiuterà a smussare i segni causati dal tempo o dal sole sulla vostra cute. Unica avvertenza è quella di non esporsi al sole mentre si tiene l’impacco sul viso o sul corpo
  • lenitivo per pruriti o dolori muscolari; è sufficiente 1/4 di litro in una vasca piena d’acqua calda per ritrovare il sollievo perduto.

Comments are closed.