Category

Tecnologia e medicina

Category

Le bande elastiche, chiamati anche body band o semplicemente elastici, presentano i medesimi punti a favore rispetto all’allenamento effettuato con i pesi e a quello isometrico, e uno in più. Infatti, per chi ha necessità di utilizzarli, magari dopo un intervento a carico dei tendini o della muscolatura di uno o più arti, viene richiesto uno sforzo decisamente minore in confronto a quello che occorrerebbe per sollevare un manubrio o un bilanciere.

Ciò è possibile poiché gli elastici sono realizzati con tubolari o strisce di materiale elastico – appunto – e allungabile, con una peculiarità che li inquadra come particolarmente adeguati in caso di ripristino graduale dell’attività muscolare: presentano infatti una resistenza progressiva, il che li rende più soft all’inizio del movimento, per poi irrigidirsi a mano a mano che lo sforzo dei muscoli impiegati si intensifica.

In questo modo è possibile eseguire gli stessi esercizi che si potrebbero fare con i pesi, come vari esercizi per adduttori e abduttori delle cosce, le distensioni delle gambe simili agli squat o curl e rematori con i manubri, fino al plank per gli addominali. Un indubbio vantaggio, tale da farli risultare un attrezzo imprescindibile anche per l’allenamento a casa in caso di riabilitazione a breve termine o permanente, ma anche per chi ha in mente di iniziare o di riprendere un allenamento mirato alla tonificazione e allo sviluppo muscolare, senza incorrere in pericolosi infortuni o infiammazioni da sovraccarico per muscoli e tendini.

Ultimi ma non meno importanti sono i fattori spesa e ingombro: le bande elastiche sono acquistabili a prezzi davvero economici e, occupando un posto irrisorio nella vostra sacca, permettono di potersi esercitare praticamente dappertutto. Tra gli spazi di casa o quelli della palestra fino alle attività a corpo libero all’aperto, avrete bisogno soltanto di un supporto a cui fissarli per potervi dedicare ai vostri esercizi in totale tranquillità.